Corsi Fitness 2016/2017

Cari amici, ecco il programma dei nostri corsi fitness.
Vi invitiamo a provare gratuitamente i nostri corsi; per conoscere le discipline proposte e per potervi calare in un’ambiente accogliente.
E’ possibile iscriversi in qualunque momento nel corso dell’anno!!!

I corsi vengono attivati con un numero massimo di 10/12 persone per poter garantire un ottimo servizio.

PILATES
Martedì  dalle 9.00 alle 10.00 /dalle 19.00 alle 20.00
Venerdì  dalle 19.00 alle 20.00

FUNCTIONAL TRAINING
Lunedì  dalle 19.15 alle 20.15

DANZA DEL VENTRE
Lunedì  dalle 20.40 alle 21.40

FIT&BOXE
Martedì dalle 20.15 alle 21.00
Giovedì  dalle 19.30 alle 20.15

STEP/GAG
Mercoledì  dalle 19.20 alle 20.20

STEP
Venerdì dalle 10.30 alle 11.30

BOLLYWOOD
Mercoledì  dalle 20.30 alle 21.30

DANZA DEL VENTRE LIVELLO INTERMEDIO
Giovedì  dalle 20.30 alle 21.30

GIOCODANZA ®
Giovedì  dalle 16.45 alle 17.45
( x bambini della scuola dell’infanzia) 3/5 anni


Per informazioni ed iscrizioni chiamare Marina al 339-1525499 oppure inviare una email ad info@ilcantodellaterra.org

Ci trovi ad Alzano Lombardo a pochi Km da Bergamo!!!

 

 

I benefici della Danza Orientale

04 (Copia)
La Danza del ventre: la danza orientale come tradotto dalla lingua araba “raqs sharqi” ma comunemente chiamata in occidente danza del ventre, è una danza completa che può essere praticata dalle donne di tutte le età e in cui non sono richiesti specifici requisiti fisici.

La danza orientale segue infatti i naturali movimenti del corpo femminile, si lavora molto sulla flessibilità della colonna vertebrale e del bacino, migliorando di conseguenza la postura e la mobilità articolare così come la tonicità muscolare.

Ascoltando il proprio corpo si impara a respirare meglio, a livello energetico e spirituale si sviluppa maggior consapevolezza e senso del ritmo, la coordinazione dei movimenti risulta più fluida e i movimenti stessi più armoniosi , le tensioni vengono sciolte .

Abbinata ad un’alimentazione equilibrata può essere un valido supporto ad un lavoro su sè stesse che ha come obiettivo uno stile di vita sano completo.

I  BENEFICI PSICOFISICI DELLA DANZA DEL VENTRE
Esistono numerosi benefici per il corpo e per la mente che vengono abitualmente associati all’esercizio di quest’antica arte.

A livello fisico si verifica un miglioramento della circolazione sanguigna, del transito intestinale, dei dolori mestruali e di quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale, mentre a livello psicologico i vantaggi ottenibili sono stati spesso indicati in termini di rilascio delle tensioni, di acquisizione di una maggiore consapevolezza corporea, di un senso di rinascita e di riscoperta della femminilità.

Si tratta di risultati che possono ricondurre la danza del ventre nell’ambito delle tecniche della fisiodanzaterapia, cioè un intervento che mira alla riabilitazione fisio-motoria attraverso specifiche tecniche di danza.

A questo punto si potrebbe cominciare a dubitare che si stia parlando della stessa danza del ventre che si crede di conoscere, poiché l’immaginario occidentale è ricco di danzatrici del ventre che si esibiscono per gli uomini, sottolineando più l’esperienza relazionale-sensuale legata a questa danza.
E’ dunque utile fare un passo indietro e tornare alle origini della danza orientale per comprenderne il suo significato antico che è strettamente connesso alle sue valenze terapeutiche psicofisiche e che consente di rileggere una simile esperienza nelle sue possibilità personali-terapeutiche per chi la compie, che tuttavia non escludono né la relazione, né la sensualità.

E’ una sorpresa per molti scoprire che la danza orientale non nasce per essere uno spettacolo che allieta gli uomini, bensì come una danza delle donne per le donne che si ricollega ad antichi culti religiosi legati alla madre terra che propiziavano e celebravano la fertilità nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia.

Si narra che essa venisse danzata in cerchio intorno alla partoriente dalle altre donne che, in questo modo, partecipavano simbolicamente alla messa alla luce del nascituro, o ancora che fosse utilizzata durante le festività agricole per propiziare un buon raccolto.

La sua natura veniva associata dunque ad una femminilità-fertilità e non vissuta esclusivamente come sensualità.
Questi riferimenti storici rappresentano una premessa necessaria prima di incominciare l’approfondimento dei diversi aspetti che permettono di leggere le potenzialità benefiche di una danza che può rappresentare una forma di sintesi dei contributi della musicoterapia, della danzamovimentoterapia e della psicologia dello sport.

Serata Introduttiva: VENERDI’ 10 maggio ore 20.30-21.45